Powered by Sistema ARGO
1 giugno 2020

Prevenire le emergenze per salvare l’azienda: la business continuity

Mai come in questo periodo abbiamo capito l’importanza (per organizzazioni e non) di avere a disposizione strumenti per limitare al massimo gli effetti negativi di una situazione di emergenza.

Non parliamo solo di Covid19, ma anche di quegli eventi accidentali e situazioni emergenziali i cui effetti possono minare la continuità operativa di un’organizzazione.

Quali conseguenze potrebbe avere sul business aziendale l’interruzione per 8 ore dei servizi IT? Un incendio nel vano contattori, un allagamento, un attacco informatico al sistema: è importante riconoscere che questo tipo di eventi, non per forza catastrofici, sono sempre dietro l’angolo.

Per prevenire gli effetti è bene lavorare fin da subito su piani di continuità operativa.

Business continuity

Parlare di continuità operativa (o business continuity) significa parlare di una serie di attività preventive e di risposta tempestiva a disposizione di un’azienda e pensate per minimizzare le possibili conseguenze distruttive o dannose di un evento imprevisto, che potrebbe colpire l’organizzazione – o parte di essa. L’obiettivo della continuità operativa è quello di mantenere attivi i processi operativi core, anche in condizioni di crisi ed esposizione a minacce attive. Un’organizzazione capace di mettere in atto un’efficace strategia di business continuity, quindi, colpita da eventi dannosi, dovrebbe essere in grado di limitare al massimo i disservizi, mantenendo la sua operatività.


Business Continuity: affidabilità e resilienza dei sistemi informativi

webinar 16.05.2020 – ore 17.00

iscriviti


3 step per avviare un processo di business continuity in azienda.
  • Business critici

La business continuity è una strategia che non può essere improvvisata: ogni azienda deve stabilire quali sono le sue effettive esigenze di continuità operativa, individuando i business critici. Questo significa riconoscere che cosa è necessario fare per garantire la sopravvivenza dell’azienda stessa: quali sono i clienti e i fornitori fondamentali? La produzione di quali prodotti deve essere assolutamente garantita?

  • Mitigare i rischi

Il secondo aspetto fondamentale per avviare un processo di continuità operativa è capire se è possibile evitare che eventi critici compromettano il funzionamento della nostra azienda e, se sì, individuare il modo in cui farlo.

  • Prepararsi alla ripartenza

Dopo aver affrontato un’emergenza, la situazione sarà differente rispetto allo status quo precedente. L’azienda dovrà ripartire sfruttando questa occasione per migliorare i processi che si sono dimostrati più deboli o carenti nella fase emergenziale.

Farsi trovare pronti

Il post Covid19 e la nuova normalità in cui siamo entrati hanno reso evidente l’esigenza di farsi trovare pronti: è chiaro ormai che avere una visione aziendale di lungo periodo, significa anche includere nella propria strategia piani di gestione emergenziale. Elaborare e aggiornare nel tempo il piano di business continuity deve quindi diventare parte integrante della cultura aziendale.

Per approfondire il tema della continuità operativa iscriviti al webinar Business Continuity: affidabilità e resilienza dei sistemi informativi.

 

 


Fonti e approfondimenti: