Powered by Sistema ARGO
4 gennaio 2021

Next Generation Internet: il cascade funding per l’Internet del futuro

Tra le iniziative previste da Horizon Europe 2021-2027 rientra il programma Next Generation Internet (NGI) per lo sviluppo di un ecosistema web aperto ed inclusivo, che osservi i valori fondamentali di privacy, sicurezza, rispetto dell’autenticità e dell’integrità delle risorse nonché dell’attendibilità delle informazioni. Il programma gode del sostegno da parte di diversi consorzi, alla ricerca di nuove collaborazioni con enti pubblici e privati interessati ad avviare progetti sperimentali con focus sulle tecnologie avanzate, tra cui architetture decentralizzate, sistemi di blockchain, internet of things, social media, tecnologie a supporto del multilinguismo e dell’accessibilità.

FED4FIRE+

Il consorzio FED4FIRE+ mette a disposizione finanziamenti e infrastrutture tecnologiche a sostegno di iniziative di ricerca e innovazione nel settore del future internet, oltre alla più grande piattaforma di testbed del programma NGI. 

Per incoraggiare la partecipazione delle PMI e facilitarne l’accesso abanchi provala federazione ha indetto una continuos callcon scadenza fissata ogni due settimaneallo scopo di selezionare proposte per esperimenti di breve durata (3 mesi) finanziati per un massimo di 12.500 euro 

I progetti presentati devono prevedere l’utilizzo di una o più infrastrutture di testbed di proprietà del consorzio, afferenti ai settori del Networking, Wireless/5G, IoT, Cloud Computing, Big Data, OpenFlow. 

Per presentare domanda sono ancora disponibili le date del 19 gennaio, 2 febbraio, 16 febbraio, 2 marzo, 16 marzo 2021. Al termine di ciascuna scadenza verranno selezionate le proposte ritenute migliori. 

La modulistica necessaria è presente sulla pagina ufficiale di FED4FIRE+ 

NGI ASSURE 

NGI Assure è nato allo scopo di costruire un solido ecosistema europeo di blockchain. A tal proposito, dal 2021 al 2023 saranno messi a disposizione 5,6 milioni di euro per sovvenzionare progetti di ricerca e sviluppo che sostengano gli obiettivi del programma.

La prima call, aperta fino al 1 febbraio 2021, finanzia iniziative di sviluppo con al centro building blocks riutilizzabili, in grado di garantire massima sicurezza e attendibilità nell’accesso e nello scambio di informazioni, in accordo con i principi dell’internet del futuro.

L’invito è rivolto a chiunque possa dare un contributo rilevante: PMI, start-up, enti di ricerca, liberi professionisti.

Le proposte presentate dovranno essere dotate di licenze open-source e prevedere un budget compreso tra i 5.000 e i 50.000 euro. Verranno prese in considerazione anche importi superiori, fino ad un massimo di 200.000 euro.

Al termine della procedura di selezione, beneficeranno del finanziamento i progetti migliori in graduatoria, fino ad esaurimento fondi.

I dettagli alla pagina ufficiale del programma.


Per rimanere aggiornati su temi, bandi e opportunità legati all’industria 4.0 e all’ICT,

iscriviti alla nostra newsletter