Powered by Sistema ARGO
11 novembre 2019

Focus tecnologie abilitanti: ADVANCED MANUFACTURING SOLUTION

Le tecnologie abilitanti (dette anche KET, Key Enabling Technologies) sono 9 sistemi di tecnologie ritenuti fondamentali per la crescita e l’occupazione di ogni Paese impegnato nella trasformazione digitale.
Attraverso attività di ricerca e sviluppo vengono utilizzate per la produzione di soluzioni o miglioramenti tecnologici utili a rivitalizzare il sistema produttivo nazionale.

Zoom: Advanced Manufacturing Solution.

L’Advanced Manufacturing Solution è un ambito della robotica collaborativa che indica l’integrazione di tecniche e tecnologie per l’ottimizzazione della progettazione e del processo produttivo e la creazione di prodotti differenziati, economici e competitivi.

Robot non sostituiscono l’uomo.

Con il termine robotica collaborativa si fa riferimento ad attività lavorative che utilizzano i “cobot” (dall’inglese Collaborative Robot), dei robot concepiti per integrare fisicamente l’uomo nello spazio di lavoro. I cobot sono generalmente interconnessi e programmabili e sono pensati per apportare vantaggi a livello ergonomico, di semplificazione o messa in sicurezza del processo produttivo.
Non si tratta, quindi, di robot che sostituiscono l’uomo, ma che collaborano assieme ad esso nel rispetto di tempi e azioni umane.

Perché impiegare soluzioni di Advanced Manufacturing

Nel prossimo futuro gli attuali metodi di produzione potrebbero non essere sufficienti a soddisfare le richieste del mercato e dei clienti sempre più esigenti. L’Advanced Manufacturing Solution dà la possibilità di rendere più flessibili ed efficaci sistemi di produzione complessi i quali possono essere rivisti e riorganizzati superando la tradizionale divisione tra sistemi automatici e sistemi manuali, e la loro fusione in un unico sistema che integra il lavoro umano e quello robotico.

L’adozione dell’ Advanced Manufacturing Solution nel settore industriale  garantisce una maggiore efficienza produttiva grazie alla riduzione degli errori, dei tempi e dei costi e un miglioramento della produttività e sicurezza dei lavoratori e dei processi.

Implementare soluzioni avanzate

All’interno del sistema di IP4FVG, il Nodo DIEX – Digital EXperience – è il primo Digital Innovation Hub esperienziale sviluppato secondo le linea guida del Piano Nazionale Industria 4.0.
Localizzato a Pordenone, il DIEX è composto da un gruppo di soggetti qualificati in grado di dare un contributo decisivo alla trasformazione digitale ed è guidato dalla Lean Experience Factory 4.0. è un ambiente di produzione reale appositamente configurato per formare il management facendo sperimentare le tecnologie più innovative e mostrando il loro impatto sui principali driver aziendali, come la produttività, la qualità e l’innovazione del modello di business.