Powered by Sistema ARGO
29 Novembre 2021

IP4FVG con Fill in the Blanks e Gortani presenta i nuovi serbatoi 4.0

Sono stati presentati alla IXX edizione della fiera MECSPE di Bologna, l’appuntamento dedicato alle innovazioni per l’industria manifatturiera, i “serbatoi 4.0” realizzati grazie a una sperimentazione sviluppata nel nodo IoT di IP4FVG dalle aziende Gortani e Fill in the Blanks.

La prima è un’impresa specializzata nella produzione di serbatoi e impianti per il settore vitivinicolo che ha sede nel Carnia Industrial Park, mentre Fill in the Blanks è un’azienda esperta in soluzioni per l’industria 4.0, è insediata in Friuli Innovazione e fa parte del gruppo Eurosystem.

Il progetto realizzato è un esempio del ruolo attivo sul territorio dei dimostratori di IP4FVG, quali laboratori aperti di sviluppo tecnologico e digitale, al servizio delle esigenze reali delle imprese.

“Grazie alle attività di divulgazione del nodo di IP4FVG e del Carnia Industrial Park – ha commentato Nicola Cimenti, responsabile tecnico di Gortani – abbiamo avuto l’occasione di entrare in contatto con aziende di settori differenti e di verificare possibili soluzioni per rendere i nostri prodotti più intelligenti. Abbiamo così valutato le potenzialità delle tecnologie digitali e dell’IoT per ottenere un upgrade dei nostri serbatoi, tale da garantire ai nostri clienti un maggiore controllo del proprio processo di produzione e della qualità, anche da remoto”.

Fill in the Blanks, invece, è entrata in contatto con IP4FVG attraverso Soluzioni Digitali, la manifestazione di interesse di IP4FVG finalizzata all’incremento delle tecnologie industria 4.0 presenti nei dimostratori di IP4FVG. L’azienda ha proposto una soluzione per la digitalizzazione e il revamping di impianti e prodotti che rispondeva perfettamente alle esigenze di Gortani: “insieme abbiamo potuto cogliere una sfida importante e testare sul campo la soluzione I-Napsy 4.0. – ha dichiarato Andrea Bertoni, Industry 4.0 Unit Director di Fill in The Blanks – Questa sperimentazione ci ha consentito di integrare un layer tecnologico avanzato a semplici tank per il vino, trasformando un prodotto tradizionale in un prodotto innovativo, capace di comunicare e inviare dati e parametri per essere monitorato, in perfetto stile industria 4.0”.

Le due aziende, coordinate dagli esperti di IP4FVG, hanno così realizzato il prototipo di un serbatoio 4.0, sensorizzato e in grado di restituire alle aziende produttrici di vino informazioni sullo stato della produzione, a partire dalla quantità di prodotto stoccato e prelevato, insieme a parametri utili per il miglioramento della qualità del prodotto. Una sperimentazione, visibile nel dimostratore di Amaro, che permette anche la possibilità di gestire da remoto i serbatoi fisici, tramite digital twin.

 

Per saperne di più:
>>Scopri i dimostratori di IP4FVG e prenota una visita
>>Scopri la manifestazione d’interesse Soluzioni Digitali