Powered by Sistema ARGO
4 agosto 2021

Smart Road: una challenge per la rete stradale del futuro

Migliorare la sicurezza stradale e rendere più efficienti i flussi di traffico grazie una complessa piattaforma digitale che si articola sulla rete stradale come un “sistema nervoso” e che utilizza tecnologie IoT, AI, Big Data e sensoristica avanzata.

È questo l’obiettivo del progetto Smart Road avviato da Anas che vuole dotare l’Italia di una rete stradale efficiente, in progressivo miglioramento e aperta alle nuove sfide del futuro: dall’alimentazione elettrica alla guida assistita con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Grazie a un primo investimento di circa 250 milioni di euro (su un complessivo di 1 miliardo in cui sono inclusi anche contributi europei), è già in corso una fase di sperimentazione realizzata in occasione dei Campionati mondiali di sci alpino 2021 a Cortina d’Ampezzo che rappresenta la prima esperienza in Europa di Smart Road. Anas ha dotato la statale 51 “Alemagna” di un’infrastruttura tecnologica che permette di fruire di una piattaforma integrata per la gestione della mobilità degli spostamenti nella Valle.

Un progetto d’avanguardia e in continuo sviluppo, sempre alla ricerca di nuove soluzioni da testare per implementare i servizi e le potenzialità.

È per questo che Foundation Open Factory, network che coinvolge diversi partner di IP4FVG, lancia in collaborazione con Anas, Confindustria Belluno, Area Science Park ed ELIS la Call4Solutions Smart Road Anas rivolta a soggetti del Triveneto (PMI, startup, spin-off universitari e centri di ricerca) e finalizzata a testare soluzioni innovative a partire dal progetto di Anas.

Tali soluzioni andranno ad arricchire il Living Lab Belluno Dolomiti, avviato da Confindustria Belluno con l’obiettivo di promuovere l’adozione delle tecnologie digitali per le imprese e le Pubbliche Amministrazioni del territorio.

La call, aperta fino al prossimo 19 settembre, ricerca soluzioni che vadano oltre le sperimentazioni già avviate da Anas e che possano offrire nuovi servizi complementari a quelli già sviluppati.

Nel mese di settembre una commissione formata da Anas, Confindustria Belluno, Area Science Park ed ELIS selezionerà i soggetti di maggiore interesse da coinvolgere, a partire da ottobre, in progetti di co-innovazione della durata di 12 settimane a cui parteciperanno Anas, i soggetti selezionati e i partner dell’iniziativa.

Nel corso dei progetti di co-innovazione verranno sviluppati e testati prototipi funzionati che saranno successivamente valorizzati nel Living Lab Belluno Dolomiti, creando ulteriori opportunità e progettualità per i proponenti e i partner di Foundation Open Factory.

Saranno considerate un plus proposte che prevedono già in fase di application una partnership tra PMI e startup.

Per candidare la propria soluzione: Call4Solutions Smart Road Anas